Contattaci

 

Map Icon

INCANTEVOLE, MAGICA, ETERNA: SEMPLICEMENTE ROMA

Nei secoli a Roma sono stati dedicati film, poesie, canzoni e dipinti. Nessuna di queste opere è mai riuscita a cogliere però fino in fondo la bellezza di questa città, che è percepibile solo percorrendone le strade e scoprendo, angolo dietro angolo e sanpietrino dopo sanpietrino le incredibili meraviglie e le atmosfere caratteristiche. Una città densa di storia eppure senza tempo, come sospesa tra le sue innumerevoli bellezze che ci raccontano le nostre origini e quei tramonti infuocati che la contraddistinguono in alcuni momenti dell’anno. Roma è una continua scoperta: un museo a cielo aperto che non si può non amare.

Noi la conosciamo bene, per questo i nostri Hotel a Roma sono una base di partenza ottima per visitare questa città: sapremo infatti consigliarvi le migliori mete e gli itinerari imperdibili della nostra capitale.

DI seguito vi proponiamo 3 tour da fare a piedi che non potete assolutamente perdere!

1 – I LUOGHI DELLA DOLCE VITA: 3 ore – media difficoltà

Se volete riscoprire la dolce vita romana degli anni 60, vi invitiamo a seguire questo itinerario che aumenta il suo fascino se percorso la sera,  e attraversa il cuore di Roma e i suoi più bei monumenti del centro. Partendo da Porta Pinciana percorriamo l’elegante e borghese Via Veneto, punto di ritrovo degli artisti e degli ambienti chic degli anni sessanta le cui voci riecheggiano ancora tra i tanti bar, caffè e hotel lussuosi  che si incontrano camminando. Alla fine del viale incontriamo Piazza Barberini e la Fontana del Tritone di Bernini. Proseguiamo su Via quattro fontane e quindi su Via del Quirinale:  a questo punto siamo su uno dei sette colli e possiamo gustarci il panorama di Roma illuminata! Scendendo su Via della Dataria e poi a destra su Via dei Lucchesi, ecco il suono inconfondibile delle acque della fontana più famosa di Roma: Fontana di Trevi, dove Anita Ekberg si immergeva insieme a Mastroianni  nell’indimenticabile pellicola che da il nome al nostro itinerario. A questo punto, di spalle alla fontana, chiudete gli occhi e lanciate una monetina…e speriamo che il desiderio si avveri! Adesso procediamo su Via delle Muratte, e proseguendo per Piazza di Pietra si arriva in un altro luogo storico della capitale: il Pantheon. Qui potete fermarvi a cenare in uno dei tanti localini notturni e assaggiare un po’ di cucina romana, oppure potete procedere su Via della Rotonda, a sinistra verso Piazza Madama, da cui si arriva a Piazza Navona.
Seguendo Via Zanardelli e a destra Via di Monte Brianzo, si arriva in Via della Fontanella Borghese seguita dall’elegante Via dei Condotti. A questo punto siamo nella via delle grandi firme, dell’eleganza e del lusso: sogni luccicanti dietro le vetrine che sono un vero e proprio “must” per i ricchi stranieri in visita! La via della Dolce Vita lascia il posto all’incantevole Piazza di Spagna, con Trinità dei Monti e la fontana della Barcaccia.

A questo punto siamo al termine del nostro percorso: se ve la sentite percorrete i 135 scalini più famosi del mondo e vi ritroverete in Via Sistina, che si riaggancia a Piazza Barberini e chiude l’itinerario.

 

2         TRASTEVERE – LA ROMA INDIMENTICABILE

Chi visita Roma non può non vedere Trastevere: cuore popolare e pittoresco della città, con i suoi vicoli tortuosi su cui si affacciano le case medievali. I suoi suoni, profumi e gli scorci caratteristici hanno contribuito negli anni a creare l’immagine di Roma che abbiamo nel cuore: quella divertente, romantica, sognante e colorata, chiassosa e spensierata. Questo itinerario quindi ci porta a spasso tra i vicoli di Trastevere: partiamo da Piazza Trilussa e attraversiamo Ponte Sisto per giungere in Via dei Pettinari.  Svoltiamo su Vicolo delle Grotte e procediamo fino a Palazzo Farnese. A destra su Via dei Farnesi ci troviamo nel cuore di Trastevere con Campo dei Fiori: luogo di ritrovo per centinaia di ragazzi, con i graziosi localini notturni e il monumento dedicato a Giordano Bruno. Proseguiamo ora su alcune delle vie più caratteristiche e raccolte: Via dei Librari, Via dei Giubbonari e Via dei Falegnami, entrando nel ghetto ebraico.

Siamo al Portico d’Ottavia, nel cuore assoluto e senza tempo di Trastevere: vi consigliamo di sedervi  in un ristorantino e mangiare un carciofo alla giudea, assolutamente irripetibile!!!

A questo punto svoltiamo su Via del Foro Olitorio che ci conduce alla Bocca della Verità, il mascherone in marmo presente nel pronao della chiesa di Santa Maria in Cosmedin che da leggenda “morde la mano di chi mente”.
Adesso attraversiamo il Ponte Palatino, giriamo in Via dei Vascellari e siamo in Piazza De Mercanti, che ci regala angoli di Roma che resteranno per sempre nei nostri occhi: le casette con i geranei rossi e i palazzi coperti dall’edera, i sanpietrini bagnati dall’acqua di una fontanelle.

Proseguiamo su Via dei Genovesi e Via della Lungaretta, poi a sinistra su Via dei Fienaroli e Via delle Fratte: da qui ci troveremo a Piazza Santa Maria in Trastevere con la Basilica omonima, uno dei luoghi più romantici e suggestivi di Roma. Impossibile non innamorarsi! Sedetevi per un istante sulla fontana della Piazza e gustate un attimo d’eternità. Via della Pelliccia e  vicolo del Cinque concludono il nostro itinerario nella vita trasteverina: la vera anima di questa città e della sua gente.

 

3 ROMA NASCOSTA: LE CATACOMBE

La bellezza e il fascino di Roma non si esauriscono in superficie, si potrebbe piuttosto affermare che sotto le strade che percorriamo abitualmente si snoda un’altra città, parallela e profonda, che è ancora poco conosciuta dal grande pubblico. Pochi infatti sanno che le Catacombe cristiane di Roma sono più di 60 e di queste solo 5 sono accessibili al pubblico. Tra queste sono assolutamente imperdibili:

LE CATACOMBE DI SAN CALLISTO sono della metà del secondo secolo e ospitavano i resti di più di 500.000 cristiani, tra cui martiri e pontefici. Queste si estendono per 15 ettari e sono articolate in circa 20 Km di gallerie sotterranee (profonde fino a 20 metri) in cui il visitatore è fiancheggiato da loculi disposti uno sull’altro su due o tre livelli. E’ possibile visitare le Catacombe di San Callisto tutti i giorni tranne il mercoledi (a parte la pausa invernale, il giorno di Natale, Capodanno  e la Domenica di Pasqua), dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00. Il costo del biglietto è 5 € e l’indirizzo è Via Appia Antica, 110.
LE CATACOMBE DI SANTA DOMITILLA. Tra le più vaste e antiche, le Catacombe di Santa Domitilla si snodano in 15 km di gallerie sotterranee disposte su 4 livelli. Si trovano in Via delle Sette Chiese 282, a cui si arriva con il bus numero 714 da Termini, il bus numero 160 da Piazza Venezia e il bus numero 30 da Largo Argentina. Le Catacombe sono aperte tutti i giorni tranne il martedì, dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 17:00. Il costo del biglietto è di 8 € e da diritto alla visita guidata delle catacombe e della Basilica.
LE CATACOMBE DI PRISCILLA.

Scavate nel tufo le gallerie di Priscilla si estendono per circa 13 km. di lunghezza,  a vari livelli di profondità. Le Catacombe di Priscilla ospitano una nicchia in cui si ritiene ci sia la più antica raffigurazione della Vergine mai ritrovata: la figura della Vergine Maria con il Bambino sulle ginocchia e accanto un profeta, che nella sinistra tiene un rotolo e con la destra addita una stella. La pittura, in stile pompeiano primitivo che può risalire alla fine del II o all’inizio del III secolo, si ritiene possa rappresentare la profezia di Balaam: “una stella spunta da Giacobbe e uno scettro sorge da Israele”(Num. 24,15-17). La presenza del profeta sta a indicare nel Bambino il Messia atteso per secoli. Questo sito è visitabile ogni giorno ad eccezione del Lunedì, dalle 8:30 alle 12:00 e dalle 14:30 alle 17:00 ed ha il costo di 8 €. Le catacombe sono situate in Via Salaria, 430 ed è possibile arrivare con gli autobus della linea 86, 92, 310 in partenza dalla Stazione Termini, oppure da Piazza Venezia e Barberini con il numero 63.

Share this:

Comments are closed.